alcance a los cielos

cochabamba

 

"Sottovoce ... Dammi la mano "

Un libro di favole e storie scritto da piccoli autori di Cochabamba

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

 


“Alcance a los cielos”, ovvero “portami nei cieli”. Questo il nome di una nuova associazione fondata da un gruppo di amici con l’intento di dare una mano concreta ad una diocesi della Bolivia, la diocesi di Cochabamba. L’interesse è maturato a tal punto da spingere questo gruppo di amici a voler rendere gli aiuti a Cochabamba sempre più organizzati e per questo è nata l’associazione chiamata “Alcance a los cielos”.

In quella terra a quota 2800 metri sulle Ande, opera il padre Camilliano Alfredo Rizzi, che sta realizzando e ha già portato a termine alcune attività a favore della popolazione locale. Tra queste, la “Casa S. Josè”, una casa alloggio per bambini abbandonati
“Sottovoce... dammi la mano” è proprio il  libro scritto dai bambini della Casa San Josè di Cochabamba, presentato a Feltre (BL)  il 4 giugno 2010. Favole di piccolissimi che spesso testimoniano fughe e violenze. E' pure un'occasione, per chi lavora per un graduale reinserimento sociale di questi bambini, di raccontare le loro esperienze di vita.

“..Vorrei avere più amici,
essere un buon lavoratore
e mai smettere di sognare,
perché i sogni si realizzano se uno
ci crede veramente, se ama la vita…”
“Un giorno vedrò realizzare i miei sogni…”

Oscar, 9 anni

Casa San Josè

Nonostante le sofferenze e le difficoltà
ho imparato, grazie a voi e al vostro affetto,
a vivere con gioia”

Juan Josè, 12 anni
 NAT’S,